copertina-EVENTO

ANCIENT METHODS [AM-DOWNWARDS] + PANGAEA [HESSLE AUDIO]

Ancient Methods [ AM | Downwards Records | Sonic Groove, DE]

Nato come collaborazione tra Micheal Wollenhaupt e Conrad Protzman, Ancient Methods è ora il solo project di Wollenhaupt nonché la label su cui escono tutte le sue principali release.
In sette anni di attività il sound di Ancient Methods è diventato uno dei più peculiari della techno moderna, grazie al perfetto equilibrio tra elementi dancefloor e sensazioni occulte che restituisce atmosfere oscure, criptiche e adrenaliniche.
Ciò gli è valso una vasta carriera di remixer per artisti come Perc, Powell o Headless Horseman e lo ha portato collaborare con diverse altre eminenti personalità della scena techno, come Regis nel progetto Ugandan Methods o Adam X nello split uscito per la sua Sonic Groove. Nel corso del 2014, poi, Ancient Methods è stato il fulcro di due delle release più folgoranti dell’anno: “Eschaton”, uscito su Token e frutto del team up di Wollenhaupt con gli Orphx, e “Dial B For Beauty”, EP uscito su Downwards teatro dell’incontro tra Ugandan Methods e Prurient, ovvero l’apocalisse.

Pangaea [ Hessle Audio, UK ]

Pangaea, al secolo Kevin McAuley, è uno dei più talentuosi produttori e dj della scena inglese d’avanguardia. Cresciuto nell’Ovest dell’Inghilterra, a Leeds, e ora residente a nord di Londra, rimase affascinato sin dai tempi del college dal suono della Drum & Bass e dalla musica sperimentale fino a quando ebbe una sorta di epifania ascoltando uno show di musica Dubstep di Mala. Nel 2007 decise di fondare, insieme ai compagni Ben Thomson (Ben Ufo) e David Kennedy (Ramadanman/Pearson Sound), l’etichetta Hessle Audio. La sua prima uscita è intitolata “Coiled EP” dalle sonorità propriamente dubstep, a cui seguono le atmosfere più lente e pacate di “You & I/ Router”, “Pangaea EP”, “Inna Daze/Won’t Hurt” e la più recente e completa uscita che conta ben due 12”. Ciò che è considerevole è la sua etica nelle produzioni: non importa avere uno studio pieno di macchine se poi non possiedi la fantasia giusta per creare il materiale che desideri.
Oltre a rilasciare le sue tracce di grande innovazione, ha portato sulla sua etichetta artisti come Untold, James Blake e Blawan. Il suo suono è difficile da inquadrare in un preciso schema, essendo in perpetuo cambiamento nonché, dotato di un’impronta spesso malinconica e personalissima. Allo stesso tempo ha un’identità fortemente influenzata dalle sonorità dubstep e UKG, da artisti come Shackleton o Toasty per citarne alcuni ma, più in generale da tutta la musica dance degli ultimi vent’anni.

Riccardo Di Corato [ Ways, IT ]

Born in 1986. Since the age of 14 years, he devoted himself to music, all started to play with friends, to be just a passion it becomes almost a job, in fact, after starting with the private party with friends go to play in some clubs in Italy. During his career he meets some important djs of techno/house scene such as Andre Crom, Shlomi Aber, Marc Antona and Nick Curly. He uses technology to make his live even more dynamic and always with more effort creating a sound identifiable and original. From 2009 he is a part of the project A_Ri that sign their first release on Secouer Records in 2011 becoming a part of the big family